Panzer in campo

Panzer in campo Sturmtruppen e sponsorizzazioni

Dal notiziario ANSA  dello scorso 29 maggio[1] apprendiamo che “Per la prima volta un’azienda produttrice di armi sponsorizza una squadra della Bundesliga: a pochi giorni dalla finale di Champions League, il Borussia Dortmund (Bvb) ha annunciato un accordo di sponsorizzazione di tre anni con il gruppo tedesco Rheinmetall” e che “Il valore delle azioni Rheinmetall alla Borsa di Francoforte, a partire dal febbraio 2022, mese dell’inizio della guerra in Ucraina, sono aumentate di oltre il 400% grazie alle commesse ottenute in relazione al conflitto.”

Ovviamente non è una bella notizia, pur cercando di mantenere una briciola di ottimismo perché amiamo il pallone, il pensiero va ad Alberto Sordi[2] e a Bonvi[3]


[1] https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2024/05/29/produttore-armi-borussia-primo-sponsor-militare-in-bundesliga_50008908-7b99-4a65-bc62-6dfd4da4ea67.html

[2] Finché c’è guerra c’è speranza

[3] https://it.wikipedia.org/wiki/Sturmtruppen

1933 10 17 da Sommerda-Efurt RHEINMETALL a Sommerda

Perché lo sport si arrende ai fabbricanti di armi? C’è forse da esser orgogliosi a indossare una maglietta con su scritto Rheinmetall? Oppure a regalarla a figli/e nipoti?

Storia e Memoria, alcune tappe per saperne un po’ di più

  1. Fondata il 13 aprile 1889 da Heinrich Ehrhardt
  2. Rheinmetall con KruppSiemensGutehoffnungshüttefa parte di La Metallurgische Forschungsgesellschaft m.b.H (“Società per la ricerca in campo metallurgico”, FO.) una società fittizia del Terzo Reich, creata per finanziare il riarmo bellico tedesco, aggirando il Trattato di Versailles.
  3. Nell’aprile 1933 la Rheinmetall acquisì il costruttore di locomotive Borsig. Nel contesto del riarmo il nazionalsocialismo sviluppò la società Rheinmetall-Borsig:  armamenti, munizioni cannoni, fucili, carrarmati, mine e protezioni per le ferrovie. Per lo sviluppo e la costruzione di veicoli cingolati nel 1937 venne fondata una azienda separata, la Alkett.  Nel 1938  Rheinmetall AG (in precedenza Rheinische Metallwaaren – und Maschinenfabrik AG e con e principali fabbriche ubicate a KasselUnterlüß e Düsseldorf) lasciò la sede di Düsseldorf per Berlino.
  4. Durante la seconda guerra mondiale (WWII), nelle fabbriche della  Rheinmetall lavorarono numerosi lavoratori forzati; a Düsseldorf-Derendorf nei campi (Stalag) “KL Berta”, “Berta II/Borsig” utilizzò il lavoro coatto di prigionieri[1] come anche a Unterlüss ricordata anche per la vicenda dei 44 (Internati Militari Italiani) eroi di Unterlüss[2]
  5. Se si volesse approfondire
    1. Rheinmetall_History
    2. i 44 eroi di Unterlüss

[1] Fonte <https://it.wikipedia.org/wiki/Sottocampi_del_campo_di_concentramento_di_Buchenwald

[2] 44 eroi di Unterlüss il 24 febbraio 1945 44 ufficiali del Regio Esercito italiano, presi prigionieri dai tedeschi in seguito all’armistizio dell’8 settembre 1943, si ribellarono alle imposizioni tedesche sostituendosi a 21 loro compagni scelti per la fucilazione. Nel 2022, con il contributo economico della Rheinmetall, a Unterlüss (ora comune di Sudheie) è stato eretto un memoriale ed è stata posata una “pietra di inciampo” in memoria di tutte le vittime del nazismo decedute a Unterlüss  Fonte  <https://it.wikipedia.org/wiki/44_eroi_di_Unterl%C3%BCss>

Di GABRIELE GUGLIELMI

“Sono collezionista di francobolli da oltre 40 anni e non colleziono francobolli. La mia passione sono le lettere intere con le quali posso mostrare la storia” (Rolf –Dieter Wruck), quale migliore definizione della Storia Postale? Collezioniamo Storia postale con quella speciale caratteristica che sono le storie, in questo caso postali, quindi uniche. I francobolli sono stampati in milioni di esemplari, le storie sono uniche quanto le opere d’arte. Non solo perché è quasi impossibile che due buste abbiano gli stessi: timbri, francobolli, date di partenza transito e destinazione … diventano uniche quando raccontano proprio quella storia. Quasi impossibile anche lo scambio, tipico dei collezionisti (ce l’ho, ce l’ho, mi manca) per completare la collezione, ci si viene incontro focalizzandosi su periodi, luoghi, vie-tragitti, persone … caratteristiche cartacee e di inchiostri … diversi … così che ognuno possa approfondire ciò a cui più tiene. Siamo il contrario di chi ha il bunker con opere d’arte da ammirare tenendole solo per sé. Noi condividiamo in rete immagini, dati e informazioni di tutto questo, a volte minuscolo altre volte importante, patrimonio dell’umanità.

4 commenti

  1. https://www.difesaonline.it/industria/rheinmetall-riceve-il-maggior-ordine-nella-storia-dellazienda-85-miliardi-di-euro Armin Papperger, presidente del consiglio di amministrazione di Rheinmetall AG: “Siamo lieti del più grande ordine nella storia recente della nostra azienda. Questo contratto quadro di grande volume sottolinea il ruolo di leadership di Rheinmetall come fornitore di munizioni in Germania e la nostra posizione come il più grande produttore mondiale di munizioni d’artiglieria. Apprezziamo molto la grande fiducia espressa in questo ordine a lungo termine come parte della fornitura di sicurezza della Repubblica Federale di Germania e dei suoi alleati.”

  2. Vi spiego cosa nascerà dall’alleanza Leonardo-Rheinmetall. Parla Nones (Iai)
    Conversazione di Start Magazine con Michele Nones, vicepresidente dello Iai, su sfide, incognite e prospettive dall’alleanza strategica stretta da Leonardo e Rheinmetall sui mezzi terrestri

    hattps://www.startmag.it/innovazione/alleanza-leonardo-rheinmetall-nones-iai/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *